giovedì 13 settembre 2012

Del Piero in Australia


Del Piero con la nuova maglia del Sidney FC
 Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata è il titolo di un film eccezionale di Alberto Sordi uscito nelle sale cinematografiche nel 1971 e girato proprio tra l’Italia e l’Australia in compagnia di un’avvenente Claudia Cardinale. Il rapporto tra l’Italia ed il paese dei canguri del resto è stato sempre intenso. Alessandro Del Piero, ad ogni modo, detto “Pinturicchio”, in Australia ci andrà con ben altri propositi, anche perché il contratto che gli hanno garantito ha in effetti ben altra robustezza economica. E oltretutto l’ex-juventino va in Australia per importare in quell’emisfero il calcio del calcio, che ha attecchito a sprazzi, ma senza mai decollare definitivamente. Gli australiani vantano tradizioni sportive proprie con in testa il rugby ed il football australiano, ma qualche Mondiale di calcio anche lo hanno giocato, seppur con risultati non proprio esaltanti.


Claudia Cardinale ed Alberto Sordi in una scena del film in Australia
Bob Vieri con la maglia della Samp
 In diversi italiani prima di Del Piero ci hanno provato a queste latitudini, ma con fortune altalenanti. Uno dei pionieri e più decisi fu sul finire degli Anni Settanta Roberto Vieri, papà di Christian, che portò la propria esperienza nelle file dei Marconi Stallions, squadra della comunità italiana insieme a Rosario Rampanti. Vi rimase fino al 1982 con discreti risultati e portando quindi in eredità anche i figli Christian e Max, che ha poi anche giocato con la nazionale australiana. Ma non fu l’unico. Altri nomi più o meno famosi tra gli altri hanno provato la grande avventura in questa terra lontanissima: il buon Ciccio Graziani (2 apparizioni nell’APIA Leichardt), Angelo Colombo, polmone del Milan di Sacchi, Nicola Berti, Pierluigi Di Già, Mario Ansaldi, Claudio Icardi e buon ultimo Fabrizio Vignaroli nelle file dei Newcastle Colts, gente con un discreto passato nel calcio italiano. Del Piero nel Sidney FC ha avuto un predecessore, Benny Carbone, ma nello spazio effettivamente di troppe poche partite.

 Il Sidney FC è stato fondato nel 2004, ma ha già vinto 2 titoli nazionali ed adesso vuole ripetersi, lanciandosi nell’avventura calcistica in maniera concreta, così come le altre consorelle della A-League, il massimo campionato australiano. Del Piero, per forza di cose, indosserà la maglia numero 10.  

Nessun commento:

Posta un commento